Swatches e prime impressioni: Pupa I’m Matt Lip Fluid

Un paio di settimane fa ho saputo dell’uscita di questi nuovi rossetti liquidi e opachi di Pupa, gli I’m Matt Lip Fluid.
Premesso che negli ultimi anni questo brand ha alzato tantissimo la qualità dei prodotti (se pensate solo alle mirabolanti trousse che ci regalavano per Natale vi sbagliate, ora si tratta di un marchio di fascia media che fa prodotti che meritano un certo rispetto) e che sono sempre in cerca di nuovi rossetti con questo tipo di prestazioni, ho pensato di dare loro una chance.
Ho scelto alcuni colori che fossero complementari rispetto a quelli che già ho di altri brand, per cui mi sono orientata su un paio di nude (campo in cui purtroppo i rossetti liquidi matt scarseggiano sempre un po’) e qualche altro colore che ora vi mostro.

Ci tengo a dire che questa NON è una review, non può esserlo per forza di cose dato il poco tempo in cui ho provato questi rossetti. Prima di dare un’opinione seria ho bisogno di un periodo di prova più lungo, ma so che a molte possono interessare qualche swatches e qualche prima impressione per cui eccomi qui.
Ho pensato inoltre di fare qualche comparazione tra le stesse famiglie di colore con altri rossetti più “famosi” o di facile reperibilità che quindi molte di voi potrebbero già avere, non allo scopo di trovare dei dupes ma solo perché magari confrontando con qualcosa di simile in vostro possesso potete farvi un’idea se un colore possa starvi bene o meno.

***AVVISO PER LE TALEBANE DEL COLORE!***
Coloro che vedono due sfumature pressoché identiche di rossetti fucsia e li dichiarano diversisssssssimi e devoaverloperforzasonoassolutamenteduecosediverse sono pregate di lasciare questo post. Io scrivo per persone con una normale concezione delle cose e dei colori, per cui due rossetti che hanno un colore simile possono essere considerati SIMILI.

Passiamo alle immagini, poi vi dirò qualcosa su cosa penso di questi rossetti.

Pupa I'm Matt Lip Fluid Swatches
Questi sono gli swatches dei colori che ho scelto. Ho cercato di rendere il più possibile la somiglianza con il colore reale.
L’11 Natural Nude e il 12 Rose Nude sono (ma chi l’avrebbe mai detto?) due nude. Più beige il primo, più rosato il secondo, entrambi molto portabili. Il che vuol dire che non sono più chiari delle labbra né fanno quell’effetto mattone da Kelly Taylor.
Il 31 Coralicious è un rosa corallo leggermente spento, cosa che apprezzo molto. Il fatto che non sia un colore fluo e che viri più verso il rosa che verso l’arancio lo rende un corallo abbastanza universale (non si può dire lo stesso dei corallo aranciati, per me in assoluto i rossetti più difficili da portare).
Il 50 Fire Red è un rosso abbastanza caldo e classico, mentre il 52 Red Passion è un rosso scuro, molto elegante.
Il 72 Fancy Fuchsia è, ma va?, un fucsia a tendenza fredda, piuttosto acceso e intenso.

Pupa I'm Matt Lip Fluid 11 Natural Nude 12 Rose Nude
Come colori nude, ho scelto di confrontare l’11 e il 12 Pupa con alcuni rossetti che credo siano piuttosto diffusi.
Come potete vedere l’11 e il Velvet Teddy di Mac sono piuttosto simili come tipologia di colore, si tratta di nude a tendenza beige che risultano molto naturali su carnagioni chiare e medie.
Il Rimmel by Kate n.03 è più chiaro ma ha la stessa dominante, il Pupa I’m 203 è più pescato, il Too Faced Melted Nude ci si avvicina molto ma indossato risulta più chiaro.
Il 12 a mio avviso è un nude rosato molto carino, il Pupa I’m 403 è molto più chiaro e il Rimmel by Kate n.08 più tendente al malva, ma si può considerare abbastanza simile.
In verità mi rendo conto ora che l’unico paragone che avrebbe avuto senso sarebbe stato con Mehr, ma l’uomo è per sua natura fallibile e dunque mi sono scordata di inserirlo.

Pupa I'm Matt Lip Fluid 31 Coralicious
Il 31 è un colore che a me piace molto, perché mi dà quella tonalità un corallosa (si può dire? Boh, io lo dico) senza virare troppo sull’arancio. Inoltre trovo che si possa adattare bene a tante carnagioni diverse.
Lo 01 Coral Calling di Essence è molto più chiaro (e ovviamente molto meno coprente) ma condivide con il 31 di Pupa una dominante rosata, e stessa cosa si può dire del 17 di YSL. Al contrario il Too Faced Melted Coral è molto più aranciato (infatti io pure non lo uso mai, solo mescolato al nude, perché mi sta malissimo). Il Pupa I’m 208 invece è davvero tanto simile, ancorchè un po’ più chiaro.

Pupa I'm Matt Lip Fluid 50 Fire Red 52 Red Passion
Per quanto riguarda la famiglia dei rossi, il 50 come potete vedere è più caldo dello 02 All you need is red e dello 03 Dare to wear, entrambi di Essence. Lo è anche di Ruby Woo, oltre ad essere più chiaro. A me il 50 ricorda molto il rosso lacca cinese.
Il 51 è un rosso scuro e intenso, e lo 04 On the catwalk! di Essence lo ricorda molto, così come il Rimmel by Kate n.31 (che forse ha un po’ più di rosa all’interno, ma sono dettagli). Li trovo due rossi abbastanza particolari, mi piacciono parecchio.

Pupa I'm Matt Lip Fluid 72 Fancy Fuchsia
Infine il 72 Fancy Fuchsia (sotto cui è possibile intuire la pelle del mio braccio che stava iniziando a staccarsi): è evidente come sia più freddo di All Fired Up, ma non così violaceo come Flat Out Fabulous. La tinta sephora n.08 è un rosa barbie fluo rispetto al 72, e la 03 invece molto più fragola. Relentlessly Red, invece, tende di più al corallo, pur rimandendo per me tra i fucsia (ma questo è un colore particolare, varia tantissimo da persona a persona!).

Per concludere, ecco cosa penso per adesso di questi rossetti.
I colori sono tutti molto intensi, e hanno sfumature interessanti. Sono coprenti dalla prima passata e non fanno strato sulle labbra, ma anzi hanno una texture molto sottile e sono confortevoli da portare. Non seccano eccessivamente anche se dopo qualche minuto diventano completamente opachi.
Non sono rossetti no transfer, quindi se vi toccate le labbra viene rilasciato del colore, anche se non in maniera esagerata.
Durano diverse ore e il colore rimane intenso a lungo, l’unico problema che ho riscontrato al momento è stato con uno dei nude che ha formato una righetta di accumulo tra le labbra e la mucosa, ma potrebbe essere stata colpa mia per averlo steso in fretta e con troppo prodotto, quindi devo continuare i miei test.
Non li ho ancora testati mangiando, solo bevendo e prendendo un caffè.

Spero che questo post possa esservi stato utile!

Sull'autore

Federica

Parole & Make up è quello che sono.

Parlo troppo e scrivo quando sono stanca di parlare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Copyright © 2013. Created by Meks. Powered by WordPress.