Il magico mondo delle Yankee Candle

Premessa! Questo post per qualcuno potrà essere superfluo, ma poiché in molte mi avete scritto per chiedermi delucidazioni in merito, ho pensato di elaborare una risposta valida per tutti e pubblicarla sul blog.

Ciò di cui vi parlo oggi sono le famigerate Yankee Candle, visto che da qualche tempo sono reperibili anche fisicamente nella mia città.

Sicuramente ne avrete sentito parlare; se non è così sappiate che le Yankee Candle sono delle candele profumate famosissime nel mondo, probabilmente le più vendute. Penserete: tutto questo casino per delle candele?! Beh, io le amo! :D

In cosa si differenziano dalle altre candele profumate reperibili ovunque? Sicuramente nella varietà di formati e di fragranze sempre nuove, dalle più classiche alle più particolari e stravaganti. Ma andiamo con ordine.

I formati disponibili sono:

  • Jar grandi (623 gr di prodotto, 100-150 ore di combustione, € 27,99): le jar sono bellissimi barattoli di vetro con coperchio, che si possono riutilizzare una volta terminata la candela.
  • Jar medie (411 gr di prodotto, 65-90 ore di combustione, € 22,99)
  • Jar piccole (104 gr di prodotto, 25-40 ore di combustione, € 10,99)
  • Votivi (49 gr di prodotto, fino a 15 ore di combustione, € 2,49): piccole candele completamente di cera, con stoppino.
  • Tea light (confezione da 12, fino a 6 ore di combustione ognuna, € 9,99): il formato dei classici lumini.
  • Tart (22 gr di prodotto, fino a 8 ore di combustione, € 2,19): cialdine di cera da fondere, senza stoppino.
yankee candle formati

Quale formato scegliere? Non c’è una scelta giusta e una sbagliata, dovete ragionare in base ai vostri gusti. Se siete abitudinari e amate sentire sempre la stessa fragranza nella vostra casa, le jar fanno sicuramente per voi. Durano tantissimo e sprigionano il profumo in maniera costante e delicata. Abbiate alcune accortezze quando le utilizzate:

  • ricordate sempre di spegnere la candela tappandola, in modo che la fiamma si esaurisca con la mancanza di ossigeno;
  • al primo utilizzo, tagliate lo stoppino in modo che misuri circa ½ cm, e tenetelo della stessa lunghezza anche nei successivi utilizzi. In questo modo la candela non farà fumo;
  • prima di acccenderla, rimuovete sempre la “pallina” nera che si forma quando lo stoppino si spegne;
  • non prendete mai le jar per il tappo;
  • poggiate le jar su un piattino o qualcosa di adatto per proteggere la superficie sottostante;
  • prima di spegnere la candela, assicuratevi che si sia sciolto uno strato uniforme di cera, così non ci saranno “buchi” e quindi sprechi di cera.

I votivi sono molto carini per variare spesso fragranza, ricordate però di bruciarli in un bicchiere o un portacandela molto stretto, cioè che non lasci troppo spazio attorno alla candela, altrimenti brucerà in maniera disomogenea e finirà subito.

Le tea light sono ottime per profumare più punti della stanza e per illuminare delicatamente l’ambiente.

Infine le tart, che insieme alle jar medie sono il mio formato preferito: sono davvero profumatissime e si può variare spessissimo fragranza. Basta mettere un pezzetto di tart (di solito con una tart faccio circa 4 parti) sulla parte superiore di un bruciaessenze Yankee Candle e accendere un lumino non profumato sotto. Se mettete la cera direttamente sulla superficie del bruciatore potete staccarla successivamente mettendolo nel freezer per qualche minuto e poi facendo leva, aiutandovi con una palettina. Ho da poco scoperto un metodo molto interessante e alternativo per tenere pulito il bruciaessenze, e consiste nel metterei i pezzetti di cera in un pirottino di silicone o in 2-3 pirottini di carta, quelli per fare i dolci.

PhotoGrid_1446838995036

In senso orario: in alto a destra votivi, jar formato piccolo, tart, bruciaessenze

 

Le profumazioni sono sicuramente qualcosa di molto soggettivo, ma intanto vi posso dire la mia. Una delle mie fragranze preferite è Vanilla Lime, dolce e fresco al tempo stesso: ne tengo sempre una di scorta. Poi mi piacciono molto Midsummer’s Night e Egyptian Musk, in cui sento anche vagamente delle note “maschili”, difatti sono profumi decisi. Utilizzo sempre molto volentieri le fragranze floreali come Lovely Kiku, Fresch Cut Roses, Midnight Jasmine, Madagascan Orchid e White Gardenia. A volte per variare uso anche qualcosa di più fruttato. Non impazzisco per le profumazioni speziate, ma è un mio gusto personale. La prossima che prenderò assolutamente è Winter Glow, della collezione natalizia.

Ci sono anche tanti accessori: i già citati bruciaessenze in tanti stili diversi, i set di piattino e cappello decorati in vetro colorato in cui inserire le jar, i bicchierini per i votivi. I prezzi di questi accessori non sono nemmeno eccessivi a mio parere (non so il listino a memoria ovviamente, ma i bruciaessenze partono dai 10 euro, ad esempio).

E niente, non vi resta che scegliere la vostra fragranza e prepararvi a diventare Yankee Candle dipendenti! :)

Sull'autore

Federica

Parole & Make up è quello che sono.

Parlo troppo e scrivo quando sono stanca di parlare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Copyright © 2013. Created by Meks. Powered by WordPress.